Prove su galli di montagna

Le prove di montagna si svolgono di regola dove vive il Gallo Forcello ( Lyrurus Tetrix ) nel periodo che va da metà Agosto a metà Settembre periodo dove i giovani Galli sono già in grado di volare.

L’habitat ideale per il Gallo Forcello è situato fra i 1.500 e i 2.000 metri di quota, in boschi misti di larici e conifere rododendri e ontani, l’alimentazione è molto varia, gemme, aghi di pino, foglie, mirtillo, erbe e bacche.
È detto anche Gallo Forcello per la sua particolare coda a forma di lira, la differenza fra maschio e femmina è molto evidente, i maschi di colore nero con riflessi blu azzurro e delle caruncole rosse sopra gli occhi mentre la femmina di colore marrone scuro con strie nere.

Le prove su selvaggina di montagna si svolgono su terreni messi a disposizione dal Dipartimento del Territorio Ufficio Caccia e Pesca Ticino, normalmente in zone aperte alla caccia e in zone chiuse alla caccia in quanto non si utilizzano armi da caccia ma unicamente pistole scaccia cani con colpi a salve, detta prova si svolge in turni di coppia senza abbattimento della selvaggina.

La batteria normalmente formata da 10 / 11 coppie deve seguire a una distanza di 100/150 metri la coppia di concorrenti che si appresta a partire per il turno e i 2/3 giudici designati dagli organizzatori, la batteria deve restare in fila indiana e non può abbandonare il sentiero o lasciare vagare i cani, il turno ha una durata di 15 min. ca. e durante questo lasso di tempo il cane dopo essere stato sganciato dal conduttore deve coprire un percorso di ricerca con una buona velocità e in stile di razza, quando si trova in presenza del selvatico il cane deve arrestarsi ( ferma ) e attendere che venga servito dal conduttore, al momento dell’involo del selvatico il cane deve restare fermo in posizione di ferma o seduto fino al momento dello sparo da parte del conduttore che annuncia la fine del proprio turno, dopo di che il cane viene legato al guinzaglio, il conduttore e il cane tornano con la batteria mentre la nuova coppia si avvicina ai giudici pronta a partire per il proprio turno, al termine dei vari turni sempre restando uniti si rientra al punto di partenza dove assisterà con attenzione alla relazione dei giudici che passeranno i rassegna i cani che sono riusciti ad aggiudicarsi dei punti/qualifiche durante il loro turno.
Il comitato organizzatore solo dopo aver ricevuto i risultati da parte dei giudici passerà alla premiazione e alla consegna dei risultati, la maggior qualifica possibile durante una prova su selvaggina di montagna è il C.A.C. C.A.C.T, risultato che ogni conduttore sogna di poter realizzare co il proprio cane.

I cani impiegati in queste prove organizzate dal nostro club sono Pointer e Setter delle 4 varietà di Razza.